L’Aloe Vera può essere usata come antinfiammatorio naturale?

L'Aloe Vera può essere usata come un antinfiammatorio?

Non c’è parte del corpo immune alle infiammazioni. L’infiammazione è la reazione del corpo dovuta un trauma, un’irritazione o infezione.

L’infiammazione si verifica quando alcune sostanze chimiche dai globuli bianchi vengono rilasciati nel sangue o nella zona interessata come mezzo di protezione.

Il rilascio di queste sostanze chimiche comporta un aumento del flusso di sangue nella zona interessata, stimolando la rigenerazione e la guarigione.

Anche a causa del maggiore apporto di sangue e fluidi nella zona interessata si possono verificare rossori, gonfiori e un’aumento del calore del tessuto.

A volte l’infiammazione è accompagnata da dolore, ma non sempre, perché molti organo del nostro corpo non hanno terminazioni nervose sensibili al dolore.

Sebbene il processo di infiammazione è quello di proteggere il corpo, quando la risposta è molto lunga e importante, questa infiammazione può diventare pericolosa. Alcune condizioni come l’artrite, le allergie e l’asma sono classici esempi di situazioni infiammatorie croniche fuori controllo.

Il trattamento per l’infiammazione

Esistono alimenti antinfiammatori, farmaci, erbe e integratori con qualità antinfiammatorie. In queste situazioni i globuli bianchi rilasciano delle sostanze chimiche, quando il corpo è infiammato e irritato.

Alcune delle sostanze chimiche prodotte durante questo processo sono le Prostaglandine.  La prostaglandina-endoperossido sintasi (o ciclossigenasi, COX), sono gli enzimi che rilasciano le prostaglandine.

Uno degli effetti delle Prostaglandine è quello di aiutare la regolazione del processo infiammatorio. Alcuni farmaci, certi tipologie di erbe e alcuni integratori alimentari sono molto utilizzati per trattare le infiammazioni inibendo gli enzimi COX e diminuendo così il gonfiore e l’infiammazione.

Aloe vera come un antinfiammatorio

Alcuni ricercatori hanno scoperto che in Messico l’Aloe Vra inibisce la COX-2, quindi è utile nel ridurre il gonfiore causato dalle infiammazioni senza produrre effetti gli collaterali indesiderati dei farmaci COX-2. (1)

La pianta di Aloe Vera contiene per lo più acqua e 75 elementi tra cui minerali, vitamine, aminoacidi, enzimi, fitonutrienti, gliconutrienti, glicoproteine e polisaccaridi.

La Bradichinina è un peptide che è coinvolto in molti processi fisiologici del corpo, come il dolore, le allergie e le infiammazione croniche acute. Uno degli enzimi contenuti nell’Aloe Vera è la Bradykinase che rompe la Bradichinina. (2) (3)

Il Lupeol, uno degli steroli vegetali contenuti nell’Aloe Vera è un antimicrobico, antitumorale con proprietà antinfiammatorie ed è anche conosciuto per la sua capacità di bloccare l’assorbimento del colesterolo nel sangue. (4)

La metalloproteasi (MMP) sono enzimi coinvolti in molte condizioni fisiologiche e patologiche, tra cui l’infiammazione e l’artrite. La MMP-9 è un importante secrezione di globuli bianchi legata al danno cellulare e tissutale nelle patologie infiammatorie degenerative.

L’attività antinfiammatoria di Aloe Vera è stata testata attraverso studi di inibizione MMP e i risultati hanno dimostrato come questa pianta riduce in modo significativo la produzione di MMP-9. (5)

L’acido salicilico è in grado di alleviare il dolore e ridurre l’infiammazione in quanto inibisce la formazione di Prostaglandine. L’aspirina (acido acetilsalicilico) è un derivato chimico dell’acido salicilico naturale. L’Aloe Vera contiene acido salicilico. (6)

Per concludere possiamo dire che l’Aloe Vera è una buona scelta come un antinfiammatorio naturale e molto versatile. Può essere usata internamente ed esternamente, riducendo l’infiammazione e inibendo diversi aspetti del processo infiammatorio. Aiuta la rigenerazione dei tessuti che a sua volta riduce l’infiammazione!

Riferimenti bibliografici

  1. Vazquez B, Avila G, et al. Attività antinfiammatoria di estratti di Aloe Vera Gel. J Ethnopharmacol. 1996; 55 (1): 69-75
  2. Bradykinase attività in Aloe Estratto: Fujita, K., Teradaira, R. & Nagatsu, T., Biochemical Pharmacology 25 205 1976.
  3. Bautista-Perez R, Segura-Cobos D, Vasquez-Cruz B. In vitro antibradykinin attività di Gel di Aloe Barbadensis. J Ethnopharmacol. Luglio 2004; 93 (1): 89-92
  4. Davis, R, S Donato, et al. attività di guarigione antinfiammatori e ferita di una sostanza crescita aloe vera. J Am Podiatr Med Assoc. 1994; 84 (2): 77-81
  5. Vijayalakshmi, D, et. al. Attività antinfiammatorie di Aloe Vera in vitro con il regolamento MMP-9 nelle cellule mononucleari del sangue periferico. J Ethnopharmacol. 7 maggio 2012 (1): 542-546.
  6. Moghaddasi, S, Kumar Verma, S. – Aloe Vera: la sua composizione chimica e le applicazioni: una rassegna. Int J Biol Med Res. 2011; 2 (1): 466-471
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *